+me – Clone

Nel bisogno di dormire siamo tutti uguali: uomini, donne, genitori, figli.

Il sonno migliora la memoria, allunga la vita, riduce le infiammazioni, abbassa lo stress, forma la personalità, stimola la creatività e protegge la salute del cervello.
Mentre dormiamo il corpo ripara il sistema immunitario, i nervi, lo scheletro, il sistema muscolare.

La giusta quantità di sonno ci rende sani e belli, allontana la tristezza e la depressione.
Dormire è decisamente un bisogno vitale come bere e mangiare.

Ma non basta dormire, è necessario dormire bene. E il sonno di per sé non dice nulla, se non è anche sonno riposante.

Uno dei principali fattori che può contribuire a determinare le condizioni giuste per un sonno riposante è la temperatura.
Diversi studi indicano la temperatura ideale per il sonno intorno ai 18°C., ; a questa temperatura il corpo umano non genera ne disperde calore.

Se si discosta da tale valore l’organismo tende a riportarla ai valori normali e lo fa con contrazioni muscolari e variazioni del metabolismo cellulare mediante iperproduzione di energia o vasodilatazione/ sudorazione.

In aggiunta va rilevato che, oltre alla temperatura del corpo nel suo complesso, esistono differenze di fabbisogno di calore delle diverse parti del corpo (come ad es. torace, gambe, piedi), parti che spesso – basti pensare alla propria esperienza personale – solitamente esigono livelli di calore decisamente non uniforme.

Per esempio le estremità sono spesso fredde (non a caso si ricorre ricorrere a calzini o calzettoni) e se avessero la temperatura giusta ci si addormenterebbe prima.

75% dorme male a causa del caldo
64% degli adulti dorme male a causa del freddo
55% delle coppie sono in disaccordo sulla temperatura della camera da letto

“Dormire è la migliore meditazione!” (Dalai Lama)”